Storia


Molta strada è stata percorsa da quell'ormai lontano 1964 quando, alcuni giovani di San Lazzaro, all'ombra del campanile parrocchiale, a più riprese, tentarono di dar vita ad una esperienza, strettamente legata al Quartiere che, potesse rappresentare una alternativa alle società storiche "cittadine" Arsenal ed Audace.
Tentativi risultati infruttuosi sino all'11 dicembre 1969, quando un gruppo di appassionati sportivi, cui stava a cuore la condizione giovanile del quartiere, finalmente ottenuta la concessione del campo parrocchiale dava vita alla

Unione Polisportiva Virtus

Si deve solo alla tenacia ed all'entusiasmo dei promotori dell'iniziativa il superamento delle enormi difficoltà iniziali, avendo un unico e forte obiettivo: dare la possibilità ai giovani del quartiere di esercitare attività sportiva e, nel contempo, aiutarli a crescere arricchendo la loro personalità in un ambiente costruttivo in ogni suo aspetto.
Grazie ai fondi con difficoltà raccolti, ma, soprattutto, grazie al lavoro dei soci, fu sistemato il campo da calcio, si costruì un campo da tennis (recentemente trasformato in un più usufruibile campo da calcetto) e, via via, un passo alla volta, si diede vita alla struttura che oggi ospita la sede della società, gli spogliatoi ed i vari servizi, oltre al Circolo ANSPI, nella costruzione realizzata nei primi anni ottanta.
Tutto ciò in stretto raccordo con la Parrocchia di San Lazzaro, che ha messo a disposizione della Virtus l'area su cui realizzare tutte queste strutture.
Rispetto a questo recente passato nulla è cambiato: i fondi necessari al funzionamento della società sono raccolti tramite le numerose manifestazioni organizzate con fatica ed impegno, grazie alla disponibilità ed alla passione di tanti amici che mettono a disposizione della società il loro tempo ed il loro impegno, ma fondamentale, è l'apporto dato dalle famiglie attraverso le quote sociali annualmente corrisposte per i ragazzi tesserati.
Siamo orgogliosi di poter vantare il successo del "volontariato" nella nostra società, sia dei soci e dirigenti, sia dei genitori dei nostri ragazzi che sono comunque coinvolti. Orgogliosi, soprattutto, di una autonomia che consente al nostro organismo direttivo di essere libero da condizionamenti esterni e di rispondere delle proprie scelte unicamente nei confronti dei nostri associati.
Tra il 1969 ed il 1977 si succedettero alla guida della Virtus Giorgio Allodi, Remo Piroli, e Carlo Coscioni; dal 1977, per ben diciassette anni consecutivi, la presidenza fu assunta da Oscar Bussoletti. Dal dicembre 1995 a tutto il 2004 presidente della società diventa Luigi Delendati, orgoglioso di essere annoverato, nell'atto costitutivo, tra i soci fondatori dell'Associazione.
Nove anni di lavoro ed abnegazione, a raccogliere la difficile eredità a Gennaio 2005: Tommaso Della Ghezza, a cui subentra nel 2012 Valter Malavasi. Dal 2013 il Presidente è Salsi Marco, tuttora in carica.
Nel frattempo la "famiglia" Virtus è cresciuta progressivamente fino a divenire una delle società cittadine a vantare il maggior numero di tesserati. Non è certo a sproposito che si parla di famiglia: è nella "filosofia" della Virtus, da sempre, avere al centro delle proprie iniziative il ruolo delle famiglie dei ragazzi.
E' soprattutto su queste, infatti, che la Virtus conta, sia dal punto di vista economico che organizzativo, per la realizzazione dei propri programmi.
E' nei confronti della famiglia che la Virtus si propone come ausilio, non solo per lo sviluppo dell'attività fisico-agonistica dei ragazzi, ma anche della loro formazione morale ed educativa, pur nella naturale e doverosa distinzione dei ruoli.
E' grazie a questa filosofia che, da quell'ormai lontano 1969, la Virtus è punto di riferimento per le famiglie del quartiere, e non solo!
Oggi la Virtus conta circa 250 tesserati, nelle varie squadre che vanno dalla Scuola Calcio, coprendo tutte le categorie del Settore Giovanile, fiore all'occhiello della società, sino alla squadra che milita nel Campionato Dilettanti FIGC schierando molti giovani del nostro vivaio, gli Amatori UISP, il Calcio a 5 e i Bickers.


Nell'ambito del calcio giovanile cittadino, la Virtus è forse la realtà più viva ed intraprendente dal punto di vista organizzativo. Basti ricordare solo alcuni degli appuntamenti annuali che essa propone:

- il Torneo Nazionale delle Scuole Calcio,

cui partecipano e hanno partecipato squadre provenienti da ogni regione d'Italia;

- il Torneo Dante Cavalieri

(in memoria del mai dimenticato dirigente, immaturamente scomparso), appuntamento d'obbligo nel mese di settembre per tutte le migliori squadre cittadine e della provincia, in preparazione dei vari campionati.
Per diversi anni il Torneo "Cavalieri" è stato considerato uno dei principali Tornei del nord Italia per la categoria Allievi riservato alle società professionistiche: diversi giocatori che oggi militano in squadre di serie A hanno gareggiato nel nostro Torneo!


Molta strada è stata percorsa....... Molta, molta di più se ne dovrà ancora percorrere!!!!
E' stato possibile percorrerla grazie a quanti hanno avuto fiducia nella nostra società, ci hanno aiutato, sostenuto, incoraggiato!
E' stato possibile percorrerla soprattutto grazie a quanti hanno donato il loro tempo, il loro entusiasmo, la loro voglia di fare qualcosa di utile per i nostri ragazzi, le loro capacità, la loro passione!
Sarà possibile percorrerne molta, molta di più, migliorandoci, grazie a tutti quelli che avranno fiducia nella nostra società, ci aiuteranno, sosterranno, incoraggeranno; doneranno il loro tempo, il loro entusiasmo, la loro voglia di fare, le loro capacità e, soprattutto, la loro passione!!




Unione Polisportiva Virtus
Via del Bono, 4 - Tel./Fax 0521487574 - 43123 Parma
upvirtus@libero.it